Logonew.jpg

Emanuele Corradin

MASTRO CORRADIN - BOTTEGA DEL FERRO BATTUTO

Torino, Italy

Presentation

Mi occupo di ferro battuto. Lavoro questo metallo privilegiando la forgiatura e la formatura artistica e tradizionale ma non disdegno l'impiego del ferro nella costruzione di arredi di design dal carattere moderno...
Read more
... Rimango affascinato dalla ricostruzione di oggetti antichi, legati in particolare al mondo medievale, e metto la mia esperienza al servizio di rievocatori e cosplayers. Nell'arredo mi piace usare anche altri materiali come il rame e il bronzo che spesso utilizzo anche nelle repliche archeologiche. Il mio laboratorio si trova nella ricostruzione ottocentesca di un villaggio medievale, il Borgo Medievale di Torino, e continuo l'attività che fu di mio padre. Sono nato a Torino ma le mie origini sono venete ed è in provincia di Padova che i miei avi lavoravano il ferro; da cinque generazioni la mia famiglia si è adoperata nel creare attrezzi per la campagna, candelabri, cancelli e nel ferrare i cavalli. Mi piace condividere il mio saper fare, per questo nella mia bottega è importante l'attività didattica attraverso le dimostrazioni per le scuole e gli stage per adulti.
https://www.youtube.com/watch?v=4I0CT-3Q_-4

Interviews

Logonew.jpg

Un’arte antica rinnovata ogni giorno

Un figlio d'arte ha la fortuna di essersi trovato accanto un grande maestro, che ha portato avanti la professione tramandata di padre in figlio, ma ha anche l'impegno di affrontare la sfida aggiungendo qualcosa di personale nell'arte di famiglia, perché nulla è scontato, ma tutto è conquistato giorno per giorno.  Ho imparato le tecniche antiche della forgiatura del ferro, la formatura a caldo, la modellatura, la fascettatura, la foratura, l'inchiodatura, la tempra e tanto altro. Ho imparato ad ascoltare la materia ed entrare in sintonia con lei, a sentirmi un tutt'uno col martello che è il principale attrezzo nel mio lavoro e a interagire con gli altri strumenti indispensabili: forgia, incudine, pinze, mole, lime, morse... Ho sperimentato altri materiali, come rame, ottone e bronzo e commistioni con vetro, legno, pietra, terracotta, carta, cuoio. Ho riprodotto oggetti antichi e tradizionali e ho restaurato oggetti originali, come chiavi, serrature, cancelli, armature. Ho creato oggetti più attuali e innovativi. Ho dato forma a oggetti di varie dimensioni per l'illuminazione, complementi d'arredo, arredi vari, letti, tavoli, sedie, etagere, cancelli, ringhiere, inferriate. Ho ascoltato l'arte che avevo dentro e che ho approfondito con gli studi. Ho imparato che essere un fabbro spesso è un lavoro duro, ma ogni volta ho gustato la soddisfazione di far uscire dalle mie mani un oggetto unico e irripetibile e di essermi impegnato ad interpretare e realizzare i gusti dei clienti.

Trainings

La forgiatura

STAGE BREVI SULLE TECNICHE BASE DELLA FORGIATURA A CALDO DEL FERRO

Mastro Corradin, la Bottega del Ferro Battuto, sita nel Borgo Medievale di Torino, svolge 2 tipologie di attività didattiche, una per adulti e una rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, per offrire le proprie competenze artigianali al fine di far conoscere e divulgare questo mondo unico e affascinante. Nel primo caso si tratta di stage brevi di arte applicata per adulti che offrono l'opportunità di sperimentare in prima persona l'arte di creare con le proprie mani pezzi unici sotto la guida di un esperto artigiano professionista in un semplice step di poche ore. Nel secondo caso di laboratori di 1 o 2 ore in un unico appuntamento, in date da concordare con le scuole, che propongono i seguenti tipi di esperienze:

  • Testa o Croce - Battiamo moneta: dimostrazione di forgiatura del ferro battuto, con accenni alla storia del mestiere del fabbro, presentazione della coniatura di monete antiche e realizzazione da parte di ciascun partecipante di una copia di moneta medievale.
  • Memoria di Ferro - Tra fabbri e cavalieri: dimostrazione di forgiatura del ferro battuto, con accenni alla storia del mestiere del fabbro, analisi della cotta di maglia ad anelli di ferro dei cavalieri antichi e realizzazione da parte di ciascun partecipante di un piccolo bijou con l'uso di un campione di cotta.
 
Back to top