Cusenzamarmi 512px.png

Gaspare Cusenza

Cusenza Marmi

Fabbricante di oggetti decorativi

Valderice, Italia

Presentazione

Gaspare Cusenza founded CusenzaMarmi 50 years ago, an artisan company for the artistic working of marble. In 2016 he was among only 75 Italian craftsmen to be included in the golden book of Italian artisan excellence, receiving the prestigious title of master of art and craft in the presence of the head of state Sergio Mattarella.
In 2018 he was appointed virtuous ambassador of the territory with a ceremony at Palazzo Madama, the seat of the Senate.
He was born in 1945 in the countryside of Erice, a small area of western Sicily for centuries center of excellence in the extraction and processing of marble...
Read more
... It is Sicily, with its past of wealth and splendor, to be an inexhaustible source of inspiration for the works of the master Cusenza, which ranging from sculptures to furniture, through sacred art, is literally dazzled by the magnificence and wise use of colors of the masters of Sicilian Baroque and so, from this interest, comes the research and rediscovery of ancient techniques and ancient materials fallen into disuse: rediscovers the jasper and the ancient yellow of Sicily, the stone "embodied"; revisits and reworks the Sicilian Baroque especially in the use of polychrome inlay within the churches also experimenting with the difficult technique of inlay relief. Over the years he specialized in the creation of so-called "copies of ancient", ie works performed in the style of '600, '700, '800, perfecting more and more techniques and secrets of the past.

His open-mindedness led him without delay to embrace new information technologies, supported by his son, an expert in information technology, they decided to buy robotic machinery for processing marble, thus expanding the possibilities of the company and at the same time reducing the time of the production phases.

Over the years, however, the master Cusenza understands that his experience risks a sterile end and decides to hire young apprentices to transmit the techniques and secrets of marble processing, convinced that the difference lies in the human value able to exploit new technologies to perfect their craftsmanship, with current taste, while maintaining the centrality of the hand of man: a new figure is born, evolved craftsman, fusion between the classical artist and the digital craftsman.
Making use of the teachings of the master and the experience acquired over the years, the team of the master Cusenza constantly improves the quality of the workings managing to face new and exciting challenges. In the following years, the company expands its customer base becoming a reference point for various architects and designers who find in CusenzaMarmi an always attentive, specialized and able to marry new technology with the wisdom of craftsmanship.
In the mid-90s he was chosen with the important and prestigious task of carrying out the adaptation of the liturgical sites of the cathedral of Trapani. Crispino Valenziano defined in his book "I nuovi luoghi liturgici della Cattedrale di Trapani" (1998) the liturgical adaptation of the cathedral of Trapani as the first splendid example of the liturgical reform of the places of celebration in Italy.
The experience he has acquired and the recognition of his professionalism have allowed him to become a point of reference, producing over the years sacred furnishings such as altars, ambos and baptismal fonts in various dioceses of Italy and America. He is listed among the trusted sculptors of the Italian Episcopal Conference (CEI) having demonstrated deep knowledge of the symbolism and rites of Catholic worship.
In recent years CusenzaMarmi has become a growing protagonist on the world scene, receiving orders from important institutional and private figures of international level such as the Vatican, the State of Qatar, the Sultan of Oman, the BBCC in Rome, the designer Domenico Dolce, the president of the Congress of European Jews Moshe Kantor, Elena Ambrosiadau, among the richest women in England, etc..
It thus joins the small circle of artisans able to evolve the concept of "made to measure" for an exclusive clientele, enriching it with the constant search for materials, workmanship, unique finishes that characterize the high craftsmanship of the excellence of Made in Italy.
He experiments with the combined use of marble and precious materials such as gold, silver, mother-of-pearl, etc. and the contrast between stone and crystal, wood, steel, ceramic, corten, etc.. Aware that the use of metals and precious stones does not automatically make an object "beautiful", that without the right balance you risk creating sumptuous objects that do not have the slightest taste.
Master Gaspare has always thought that beauty is a delicate balance of contrasts to be measured wisely and in his creations he is always attentive to this aspect by constantly collaborating with customers to obtain, without surprises, the work that reflects the initial idea.
Among the most successful realizations there are finely inlaid floors, realizations of coats of arms and real emblems, bathtubs entirely covered with mother-of-pearl tiles, a series of wall fountains in Sicilian baroque style, ex novo realization of a private church in Sicilian baroque style, design objects for the international project "La Casa di Pietra", etc..
Today CusenzaMarmi is the pride of Made in Italy, understood not as a simple brand but as a way of being, the result of the creativity, inventiveness and industriousness of the Italian people.

LeggiItaliano Gaspare Cusenza fonda 50 anni fa la CusenzaMarmi, azienda artigiana per la lavorazione artistica del marmo. Nel 2016 è tra i soli 75 artigiani italiani ad essere inserito nel libro d’oro dell’eccellenza artigiana italiana, ricevendo il prestigioso titolo di maestro d’arte e mestiere alla presenza del capo dello stato Sergio Mattarella. Nel 2018 è nominato ambasciatore virtuoso del territorio con cerimonia a palazzo Madama, sede del senato. Nasce nel 1945 nell'agro ericino, piccola area della Sicilia occidentale da secoli centro d’eccellenza nell'estrazione e lavorazione del marmo. È la Sicilia, col suo passato di ricchezze e fasti, ad essere fonte inesauribile di ispirazione per le opere del maestro Cusenza, che spaziando dalle sculture all'arredo, passando per l’arte sacra, rimane letteralmente folgorato dalla magnificenza e dall'uso sapiente dei colori dei maestri del barocco siciliano e così, da questo interesse, nasce la ricerca e la riscoperta di antiche tecniche e di antichi materiali caduti in disuso: riscopre il diaspro e il giallo antico di Sicilia, la pietra «incarnata»; rivisita e rielabora il barocco siciliano specie nell'utilizzo dell’intarsio policromo all'interno delle chiese sperimentando anche la difficile tecnica dell’intarsio a rilievo. Negli anni si specializza nella realizzazione di cosiddette «copie d’antico», cioè opere eseguite secondo lo stile del ’600, ’700, ’800, perfezionando sempre più tecniche e segreti del passato. La sua apertura mentale lo porta senza indugio ad abbracciare le nuove tecnologie informatiche, supportato dal figlio, esperto informatico, decidono di acquistare macchinari robotizzati per la lavorazione del marmo ampliando così le possibilità realizzative dell'azienda e riducendo al contempo i tempi delle fasi produttive. Negli anni il maestro Cusenza capisce però che la propria esperienza rischia una fine sterile e decide di assumere giovani apprendisti per trasmettere le tecniche e i segreti della lavorazione del marmo, convinto che la differenza stia proprio nel valore umano in grado di sfruttare nuove tecnologie per perfezionare la propria sapienza artigianale, con gusto attuale, mantenendo la centralità della mano dell’uomo: nasce così una figura nuova, artigiano evoluto, fusion tra l’artista classico e l’artigiano digitale. Mettendo a frutto gli insegnamenti del maestro e l'esperienza acquisita negli anni, il team del maestro Cusenza migliora costantemente la qualità delle lavorazioni riuscendo ad affrontare sempre nuove e stimolanti sfide. Negli anni che seguono, l'azienda amplia il proprio parco clienti diventando punto di riferimento di diversi architetti e designer che trovano nella CusenzaMarmi un interlocutore sempre attento, specializzato e in grado di far sposare la nuova tecnologia con la sapienza artigianale. A metà degli anni ‘90 viene scelto con l’importante e prestigioso compito di realizzare l’adeguamento dei luoghi liturgici della cattedrale di Trapani. Uno tra i massimi esperti mondiali di liturgia, Mons. Crispino Valenziano definì nel suo libro “I nuovi luoghi liturgici della Cattedrale di Trapani” (1998) l’adeguamento liturgico della cattedrale di Trapani come il primo splendido esempio della riforma liturgica dei luoghi della celebrazione in Italia. L’esperienza acquisita e il riconoscimento della professionalità gli hanno permesso di diventare punto di riferimento realizzando nel corso degli anni arredi sacri come altari, amboni e fonti battesimali in svariate diocesi d’Italia ed America. È censito tra gli scultori di fiducia della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) avendo dimostrato profonda conoscenza dei simbolismi e riti del culto cattolico. Gli ultimi anni vedono la CusenzaMarmi protagonista crescente nel panorama mondiale ricevendo commesse da importanti figure istituzionali e private di livello internazionale come il Vaticano, lo stato del Qatar, il sultano dell’Oman, i BBCC di Roma, lo stilista Domenico Dolce, il presidente del congresso degli ebrei europei Moshe Kantor, Elena Ambrosiadau, tra le donne più ricche d’Inghilterra, etc. Entra così a far parte della cerchia ristretta di artigiani in grado di evolvere il concetto del “fatto su misura” per una clientela esclusiva, arricchendolo con la ricerca costante di materiali, lavorazioni, finiture uniche che caratterizzano l’alto artigianato delle eccellenze del Made in Italy. Sperimenta l’uso abbinato di marmo e materiali preziosi come l’oro, l’argento, la madreperla, etc. e la contrapposizione della pietra col cristallo, legno, acciaio, ceramica, corten, etc. Consapevole che l’utilizzo di metalli e pietre preziose non rende automaticamente “bello” un oggetto, che senza il giusto equilibrio si rischia di creare oggetti sfarzosi che non posseggono però il ben che minimo gusto. Il maestro Gaspare ha sempre pensato che la bellezza sia un delicato equilibrio di contrasti da dosare sapientemente e nelle sue realizzazioni è sempre attento a questo aspetto collaborando costantemente con i clienti per ottenere, senza sorprese, l’opera che rispecchi l’idea iniziale. Tra le realizzazioni più riuscite vi sono pavimentazioni finemente intarsiate, realizzazioni di stemmi ed emblemi reali, vasche da bagno interamente ricoperte con tessere di madreperla, una serie di fontane a parete in stile barocco siciliano, realizzazione ex novo di una chiesetta privata in stile barocco siciliano, oggetti di design per il progetto internazionale “La Casa di Pietra”, etc. La CusenzaMarmi è oggi vanto del made in Italy inteso non come un semplice marchio ma come un modo d’essere, frutto della creatività, inventiva e laboriosità del popolo italiano.
Back to top